Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Piscina Provinciale, la Provincia rifiuta l'accordo e va in Tribunale

Niente accordo per la gesione della Piscina Provinciale dell'Istituto Volta. L'ente, infatti, ha rifiutato la proposta della società Don Orione e quindi tutto verrà deciso in sede giudiziaria

Niente accordo per la Piscina Provinciale.

L'ente, infatti, con la dirigente Bucco ha fatto sapere che la proposta transattiva fatta dall'associazione Don Orione per la gestione della struttura, dopo che la Provincia aveva diffdato la società per non aver pagato i canoni di localzione, è stata rifiutata.

Tutto dunque verrà deciso in sede giudizaria, per sancire la risoluzione contrattuale e ottenere l'immediato rilascio da parte dell'ente.

A dicembre, fa sapere la Provincia, la struttura è stata chiusa per la mancanza di sicurezza dopo l'incidente avvenuto ad un ragazzo. Inoltre, la corrente elettrica e il gas sono da tempo stati staccati.

"L’associazione non solo ha avanzato una proposta con cui ha rigettato tutti i punti messi in evidenza dalla Provincia, ma ha finanche presentato ricorso al Tar, interrompendo di fatto il dialogo avviato dinanzi al prefetto e disattendendo il suo appello. “Eravamo assolutamente disponibili a trovare un’intesa ma non abbiamo registrato la stessa disponibilità dall’altra parte. Assicuriamo comunque l’utenza che il nostro obiettivo è di riaprire la piscina, dopo aver eseguito tutti gli interventi necessari alla messa in sicurezza dell’impianto, individuando il futuro gestore”. ha detto il vicepresidente Rapposelli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina Provinciale, la Provincia rifiuta l'accordo e va in Tribunale

IlPescara è in caricamento