Cronaca

Pirateria su web: maxi operazione in tutta Italia, denunciato pescarese

C'è anche un giovane residente a Collecorvino fra gli indagati della maxi operazione condotta dal Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche e coordinata dalla Procura di Pescara. Oscurati anche 20 siti web

Importante operazione anti pirateria informatica del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche coordinato dalla Procura di Torino, che ha smantellato un'organizzazione criminale molto potente ed attiva sul web. Otto le persone indagate, 12 computer e una trentina di hard disk sequestrati e soprattutto 20 siti web illegali oscurati.

Proprio quei siti web di cyberlockers rappresentavano la base di scambio illecito di materiale protetti da copyright come video e file musicali, sul quale gli indagati avevano basato il loro fruttuoso business. Le Regioni coinvolte sono Piemonte, Abruzzo, Campania, Lazio, Puglia, Sardegna e Veneto.

La pratica del "warez", ovvero scambio e vendita di programmi e file illegali, avveniva tramite sofisticati software e dispositivi hardeware per la decodifica dei prodotti originali. L'indagato pescarese è residente a Collecorvino. I siti oscurati erano tutti registrati all'estero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pirateria su web: maxi operazione in tutta Italia, denunciato pescarese

IlPescara è in caricamento