rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Pino De Dominicis commissario del Parco della Costa Teatina

L'ex presidente della Provincia di Pescara è stato nominato commissario del Parco della Costa Teatina. Legnini: "Ora si parte". Pescarabici: "Bene così"

Parco Nazionale della Costa dei Trabocchi, finalmente si parte. Con la firma, da parte del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, del decreto di nomina del commissario, la realizzazione del parco fa un balzo in avanti. Il commissario avra' il compito di predisporre la perimetrazione e di attuare tutti gli interventi necessari per l'istituzione nella nuova area protetta del chietino. L'incarico e' stato affidato all'architetto Giuseppe De Dominicis, ex presidente della Provincia di Pescara per due mandati consecutivi.

SODDISFATTO LEGNINI - "Si tratta di un risultato molto importante, dopo 13 anni di inerzia, per il futuro del piu' lungo e pregevole tratto di costa protetto che va da Ortona a San Salvo", spiega il sottosegretario all'Economia, Giovanni Legnini, che ha seguito tutto l'iter dell'iniziativa. "Adesso - aggiunge - il commissario ha tutti i poteri per definire le procedure e i contenuti necessari per la definitiva costituzione di questa area protetta nazionale, completando l'importante lavoro gia' fatto dai sindaci, dalla Regione e dal ministero dell'Ambiente". Si rafforza, cosi', anche il modello-Abruzzo dello sviluppo sostenibile, ha continuato Legnini: "L'istituzione del nuovo parco rappresentera' un passaggio fondamentale per la realizzazione della piu' lunga pista ciclo-pedonale sulla costa italiana. Si tratta di un progetto che dara' impulso allo sviluppo del turismo e rappresentera' un argine contro il rischio petrolizzazione".

FIAB: "DE DOMINICIS COMPETENTE E SENSIBILE" - FIAB Pescarabici, l'associazione cicloturistica pescarese, esprime soddisfazione e apprezzamento per la nomina di De Dominicis. "Conosciamo la competenza e la sensibilita' di De Dominicis verso i temi ambientali e del cicloturismo - afferma l'associazione in una nota - Negli anni in cui ha guidato la Provincia di Pescara ha commissionato uno studio e un progetto sulla navigabilita' del fiume Pescara e sulla trasformazione delle sponde in piste ciclabili. Questo dopo aver impegnato per anni la Provincia al controllo e al potenziamento dei depuratori collegati allo scarico delle acque nel fiume. Inoltre ha sempre considerato l'ambiente e la qualita' del territorio come occasioni di attrattivita' turistica, di cui il cicloturismo e' parte integrante. Per questo crediamo che la sua attivita' per la realizzazione del Parco sia in linea con quella che e' la finalita' e la vocazione di un'infrastruttura volta a definire il valore altamente paesaggistico del tratto abruzzese della ciclovia adriatica".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pino De Dominicis commissario del Parco della Costa Teatina

IlPescara è in caricamento