menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pini tagliati in via Regina Margherita, gli ambientalisti: "Il Comune deve cambiare atteggiamento"

Gli ambientalisti della città con un unico documento tornano sulla questione del taglio dei pini lungo viale Regina Margherita,

Creare una consulta per il verde cittadino, alla quale far partecipare anche i cittadini e le associazioni, e soprattutto avviare procedure decisionali che coinvolgano realmente la città.
E' quanto chiesto dagli ambientalisti che, con un documento unico che riunisce tutte le varie associazioni ed i movimenti cittadini, hanno scritto all'amministrazione comunale dopo la vicenda dei pini tagliati in via Regina Margherita.

"L’A.C. dunque si è confrontata solo dopo lo stop della Soprintendenza all’abbattimento dei pini, riprendendo i tagli appena dopo il pronunciamento del Tar. Non si è colta, quindi, quell'occasione per un ponderato ripensamento ma si è agito come programmato appena è stato possibile. Ciononostante la pratica di vincolo sul viale dei Pini, come strada storica, procede. Non è questo il metodo con il quale si può affrontare in maniera partecipata la disamina dei progetti che l’Amministrazione comunale ha in animo di eseguire" dichiarano gli ambientalisti, aggiungendo che la consulta del verde dovrà prevedere anche tecnici, agronomi e persone competenti del settore, come già avviene in altre città italiane.

Il documento è stato firmato da ARCHEOCLUB, CO.N.AL.PA, ECOISTITUTO ABRUZZO, F.A.I., FORUM H2O, ITALIA NOSTRA, MAREVIVO, MILA DONNAMBIENTE, PRO-NATURA, W.W.F. CHIETI PESCARA.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento