menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pini tagliati, nuovo scontro fra ambientalisti e Comune

Nuovo scontro per il taglio dei pini di viale Regina Margherita fra gli ambientalisti e l'assessore Di Pietro, dopo l'abbattimento di altri esemplari avvenuto nella giornata di ieri

Ancora pini tagliati lungo viale Regina Margherita ed ancora polemiche fra gli ambientalisti e l'amministrazione comunale. Dopo il vertice dei giorni scorsi, infatti, ieri gli operai sono tornati ad abbattere altri alberi, scatenando la reazione dura delle associazioni che difendono la bontà delle piante.

Per Loredana Di Paola, del Forum H20, la decisione di abbattere altri 10 alberi è molto grave, in quanto ignora completamente gli accordi presi e l'opinione della cittadinanza dopo il tavolo d'incontro.

"Avevamo anche risolto il problema economico fornendo un dottore forestale esperto in analisi strumentali che sarebbe venuto da Siena ad una cifra di gran lunga inferiore a quella richiesta dal consulente comunale ( 2000 euro per 10 piante a fronte di 3600 euro per sole 5 piante del consulente Rabottini ). Tra l'altro non vi era alcun pericolo imminente visto che si va incontro alla stagione estiva ( le probabilità che nevichi sono nulle), si trattava di aspettare solo qualche giorno per fare la verifica.Invece stamattina i primi alberi ad essere tagliati sono stati proprio quelli dove non eravamo d'accordo! Il primo a cadere è stato quello, segnalato da noi nel primo sopralluogo, che era finito nell'elenco per errore ( riconosciuto dagli stessi tecnici comunali!)." ha dichiarato la Di Paola, che parla di un'altra brutta pagina per l'amministrazione Alessandrini, che dovrebbe rispettare la parola data ai cittadini.

Pronta le replica dell'assessore Di Pietro, che ha sottolineato l'utilità della riunione avuta nei giorni scorsi con gli ambientalisti, in quanto dei 20 alberi inizialmente che dovevano essere ancora abbattuti, cinque sono già stati salvati ed altri sono ancora in valutazione.

"Credo, dunque, che il Green Table sia stata un’esperienza vincente e positiva, perché ha permesso di sottoporre alle operazioni descritte 5 delle venti piante inizialmente previste come piante da abbattere.
Mi auguro che possa tornare a riunirsi, superato il momento di “emergenza”, in maniera duratura. Detto ciò ci tengo a precisare che gli alberi abbattuti questa mattina erano tutti “pericolosi”, secondo quanto refertato dai tecnici del Comune e dallo stesso Rabottini, in quanto presentavano evidenti carie e, in un caso, era fortemente squilibrato, come palesato dall’evidente sollevamento della base."
ha dichiarato l'assessore, aggiungendo che le piante abbattute saranno comunque sostituite con nuove piantumazioni.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento