Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Pineta Dannunziana

Pineta Dannunziana, sequestrata villa di un magnate russo

Una villa di proprietà di un magnate russo, ubicata all'interno della Pineta Dannunziana vicino all'Aurum, è stata sequestrata dalla Polizia Municipale a causa di un abuso edilizio

La Polizia Municipale di Pescara ha sequestrato una villa all'interno della Pineta Dannunziana, di proprietà di un russo, a causa di alcuni abusi edilizi.

I vigili infatti hanno scoperto che era stata presentata una richiesta, autorizzata, per la ristrutturazione della villa. Conclusa la parte interna, però, quando si è passati alla parte esterna è stata realizzata una colata di cemento armanto non autorizzata e senza il parere della Sovrintendenza dei Beni Ambientali. Dopo una prima segnalazione alla Procura, il proprietario ha proseguito con i lavori e così è scattato il sequestro penale di tutta l'area.

"Il provvedimento significa che il proprietario non ha più la disponibilità della struttura, eventualmente può entrare nell’immobile, solo dopo la preventiva autorizzazione dell’Autorità giudiziaria, per prendere dalla villa alcuni effetti personali, ma non può toccare nulla né modificare l’attuale stato delle cose. Sarà ora la Procura a dover portare avanti l’inchiesta decidendo sulle opere abusivamente realizzate" ha detto il Presidente della Commissione Lavori Pubblici Foschi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pineta Dannunziana, sequestrata villa di un magnate russo

IlPescara è in caricamento