rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Morosini, chiuse le indagini: rimangono tre indagati

Sono tutti accusati di omicidio colposo. Il giocatore morì il 14 aprile 2012 allo stadio Adriatico a seguito di un malore avuto durante la partita contro il Pescara

Chiuse le indagini relative alla morte del giocatore del Livorno Piermario Morosini, avvenuta il 14 aprile 2012 allo stadio "Adriatico Cornacchia" a seguito di un malore avuto durante la partita contro il Pescara. Il centrocampista si accascio' in campo, sotto gli occhi degli altri calciatori e del pubblico, per poi morire poco dopo.

E' stata stralciata, molto probabilmente per essere archiviata, la posizione del cardiologo Leonardo Paloscia, direttore dell'Unita' Coronarica e Cardiologia dell'ospedale di Pescara, che fu tra i primi a prestare soccorso allo sfortunato calciatore.

L'avviso di conclusione delle indagini del pm Valentina D'Agostino riguarda tre persone, tutte accusate di omicidio colposo: il medico sociale del Livorno Manlio Porcellini, quello del Pescara Ernesto Sabatini e il medico del 118 in servizio quel giorno allo stadio, Vito Molfese. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morosini, chiuse le indagini: rimangono tre indagati

IlPescara è in caricamento