Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Picciano: giovane disabile imprigionato in casa rischia di morire assiderato

Poteva avere un esito ben peggiore la vicenda relativa al giovane Lorenzo, ragazzo disabile residente in una frazione di Picciano rimasto isolato senza corrente elettrica, gas ed acqua per 2 giorni

Un incubo finito per fortuna senza gravi conseguenze. Da Picciano arriva la storia di Lorenzo, 29enne con problemi di disabilità, rimasto improgionato in casa per due giorni a causa della neve, senza elettricità, gas ed acqua. Una situazione drammatica che per fortuna si è risolta quando il padre ha realizzato un sentiero di 200 metri per condurre il figlio fino alla macchina.

Il ragazzo infatti abita in una frazione dove sono caduti oltre 60 cm di neve. E proprio il gelo ha causato il blocco della caldaia ed un grave guasto all'impianto elettrico, rendendo di fatto inutilizzabili i termosifoni. Il padre poi denuncia ritardi inaccettabili dall'Enel, che ha chiamato decine di volte al giorno per chiedere un intervento immediato. In realtà i tecnici, come spiegato dall'Enel, non sono riusciti a raggiungere il posto a causa della neve, e sono tornati il giorno successivo riuscendo a ripristinare il collegamento elettrico quando però la famiglia aveva già lasciato la casa dirigendosi a Montesilvano da alcuni parenti, dove il ragazzo è stato accolto ed assistito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picciano: giovane disabile imprigionato in casa rischia di morire assiderato

IlPescara è in caricamento