menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano Spiaggia, gli ambientalisti del Forum H20: "Numeri inesatti da Alessandrini"

Il Forum H20 degli ambientalisti abruzzesi interviene dopo i dati e le precisazioni dell'amministrazione comunale, relativi alla questione Piano Spiaggia. "Dati inesatti ed incompleti"

Numeri inesatti, incompleti ed interpretati non nel modo corretto. Così il Movimento dell'Acqua Forum H20 commenta la conferenza stampa di ieri del sindaco Alessandrini e del vicesindaco Del Vecchio, relativa alle precisazioni riguadanti il Piano Spiaggia.

Loredana DI Paola, attacca gli amministratori per la lettura data ai numeri relativi al piano, agli aumenti di volumetrie ed all'impatto che la misura avrà sulla spiaggia e sul lungomare.

"Lo 0,51 % è un dato falsato in quanto si riferisce a tutta la superficie dell'arenile compresa l'area deputata all'elioterapia e l'area di 5mt della battigia (che è un'area di libero transito dei bagnanti)!!

Il 30% di aumento di volumetria riguarda solo la fascia destinata ai servizi (30 mt dalla linea delimitata dai muretti del fronte mare) ed è un aumento spropositato rispetto alla situazione attuale della riviera di Pescara.

Per stessa ammissione dell'amministrazione questo aumento riguarderà ben 44 concessioni su 98, di cui 55 hanno realizzato occupazioni per ben oltre il limite massimo dei 250mq ( Piano vigente).
Alessandrini e Del Vecchio poi hanno omesso di dire che aumenterà anche la percentuale di fronte mare occupato di un 5% . Nel nuovo Piano infatti si fissa al 30% il limite di occupazione ( a fronte del 25% attuale) per gli stabilimenti che hanno un fronte mare superiore i 40 mt ( la maggior parte delle concessioni)."
ha dichiarato la Di Paola, aggiungendo che le nuove norme prevedono lo scomputo degli impianti mobili, che dunque aumenterà la percentuale a disposizione dei balneatore per incrementare le superfici.

"Opinione comune è che l'emergenza oggi è data dal pessimo stato delle acque di balneazione. Mancano 4 mesi all'apertura della stagione estiva e ad ora, su gran parte del nostro litorale, vige il divieto di balneazione. Ma di questo nessun amministratore parla." ha concluso la Di Paola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento