Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Sulla riviera di Rimini con il figlio neonato e armati di coltello e taglierino, 2 pescaresi nei guai

In particolare i due turisti, entrambi di 36 anni, erano a passeggio a Marina Centro insieme al figlio neonato quando sono stati notati mentre si passavano di mano un coltello a lama lunga

Due giovani di Pescara sono finiti nei guai a Rimini dopo essere stati trovati in possesso di due armi delle quali non hanno saputo fornire informazioni.
In particolare i due turisti, entrambi di 36 anni, erano a passeggio a Marina Centro insieme al figlio neonato quando sono stati notati mentre si passavano di mano un coltello a lama lunga.

I passanti che hanno notato la scena hanno deciso di allertare le forze dell'ordine e poco dopo sul posto, in viale Vespucci, è arrivata una pattuglia della polizia di Stato e gli agenti hanno rintracciato la coppia. 

A passeggio col neonato armati di coltello e taglierino

Alla richiesta dei poliziotti se fossero in possesso di armi, in un primo momento hanno negato ogni addebito ma vista l'insistenza degli agenti improvvisamente hanno mostrato un affilato taglierino. Dopo aver chiesto con insistenza se avessero degli altri oggetti vietati, messi alle strette i due hanno tirato fuori dal marsupio anche il coltello sostenendo di averlo appena acquistato ma non sono stati in grado di fornire il nome del negozio.
Per questo motivo, per tutti e due è scattata la denuncia e, le lame, sono state posto sotto sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulla riviera di Rimini con il figlio neonato e armati di coltello e taglierino, 2 pescaresi nei guai

IlPescara è in caricamento