Pescarese Mario Di Loreto trovato morto in Uruguay

Del giovane, 31 anni, si erano perse le tracce il 28 ottobre, quando doveva imbarcarsi per Tenerife dall’aeroporto di Madrid. Il padre Valter ha dato la notizia su Facebook

Un 31enne pescarese, Mario Di Loreto, è stato trovato morto in Uruguay. Del giovane si erano perse le tracce il 28 ottobre, quando doveva imbarcarsi per Tenerife dall’aeroporto di Madrid. Il padre di Mario, Valter Di Loreto, ha dato la notizia su Facebook, riferendo di essere stato avvisato dalla polizia.

Mario, che si era recato nella capitale spagnola per andare a trovare una zia, in passato aveva lavorato come pizzaiolo in Olanda, e attualmente si divideva tra Pescara e Tenerife. Del suo caso si era occupata anche la nota trasmissione tv di Raitre “Chi l’ha visto?”.

Non è ancora chiaro in quali circostanze sia deceduto il 31enne.

"Non so come ringraziare tutti per il sostegno e la vicinanza durante questi 24 giorni di amarezza per la scomparsa di mio figlio Mario - ha scritto Valter Di Loreto su Facebook, in spagnolo - Milioni di grazie per tutti, ora sto preparando il viaggio per l'Uruguay. Un giorno mio figlio è uscito da Tenerife sano e salvo, e dopo 7 mesi, per circostanze della vita, mi tocca andare a cercarlo morto. Mi sento distrutto, stanco e incapace di poter abbracciare mio figlio fisicamente. La vita è ingiusta a volte, ora posso soltanto ricordarti, Mario. Ti amo e ti voglio bene anch'io, parole come queste anche tu me le hai dette per telefono. Mi manchi e mi mancherai tutta la mia vita, mio figlio amato e caro. E' duro tutto questo, non so se resisterò".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento