menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescarabruzzo, il nuovo presidente è l'avvocato Paola Damiani

Con la riunione odierna di insediamento del nuovo Comitato di Indirizzo si è conclusa la complessa fase di rinnovo degli organi in scadenza della Fondazione

Con la riunione odierna di insediamento del nuovo Comitato di Indirizzo si è conclusa la complessa fase di rinnovo degli organi in scadenza della Fondazione Pescarabruzzo.

L’organo, che sarà chiamato a definire le strategie e la programmazione delle attività dell’Istituto per il prossimo quinquennio, risulta composto da:

  • Lucia Capozzi, ex insegnante ed operatrice culturale;
  • Luciano Carullo, dottore commercialista;
  • Domenico D’Amico, dottore commercialista;
  • Marida De Menna, insegnante di scuola e docente universitaria;
  • Katia Di Simone, linguista ed operatrice culturale;
  • Graziella Faieta, dottore commercialista;
  • Vincenzo Marinelli, imprenditore e dirigente sportivo;
  • Carmen Pagliari, economista e docente universitaria;
  • Rocco Pilotti, consulente finanziario;
  • Stevka Smitran, scrittrice e docente universitaria.

Nell’insieme, la composizione del nuovo Comitato di Indirizzo assicura diversificate competenze professionali, finanziarie, imprenditoriali, nell’infrastrutturazione sociale e del volontariato, nonché nell’ambito dell’attività accademica, di ricerca e culturale, coerentemente con i settori d’intervento rilevanti previsti dalle disposizioni statutarie.

La rappresentanza di genere vede prevalere la componente femminile (6 su un totale di 10). Ciò accade per la prima volta in un organo collegiale istituzionale delle Fondazioni di origine bancaria italiane.

La robusta presenza di donne nei board della Fondazione ormai è così significativa da rappresentare un caso davvero unico nella vita pubblica e istituzionale del nostro Paese. Si deve, infatti, aggiungere anche la composizione tutta al femminile del nuovo Collegio dei Revisori, composto da Donatella Furia (Presidente), Francesca Della Torre e Manuela Vallozza (componenti), nonché quella del Consiglio di Amministrazione vigente che vede la presenza di 3 donne su un totale di 5 membri.

E, ancora riguardo la presenza del genere femminile, si sottolinea che, sempre nel corso della medesima seduta, il Comitato di Indirizzo ha provveduto a reintegrare il Consiglio di Amministrazione con Emanuela d’Arielli,  oltre che a nominare il nuovo Presidente dell’Istituto nella persona dell'Avv. Paola Damiani.

Il nuovo Presidente, Consigliere di Amministrazione in carica, è iscritta all’Albo degli Avvocati dal 1993, all’Albo delle Giurisdizioni Superiori dal 2008 ed è stata nominata nel 2015 Consigliere Ausiliario presso la Corte d’Appello di Ancona. E’ socia del noto Studio Damiani e Associati di Pescara. E’ stata liquidatrice nonché legale di vari Istituti di credito. E’ consulente di numerose imprese, membro del Collegio Sindacale di alcune società di capitale e di una importante Onlus.

L’Avv. Damiani, a margine della sua elezione, ha voluto rilasciare la seguente dichiarazione:

“E’ per me un grande onore e una difficile sfida avvicendare il Prof. Mattoscio, ma la solidità dell’Istituto, la virtuosità delle sue performance in essere, la ricchezza delle numerose buone pratiche finora realizzate in ogni direzione prevista dalle disposizioni statutarie, nell’insieme costituiscono un sicuro patrimonio materiale e morale a cui poter ancorare con fiducia ed in rigorosa continuità ogni linea d’azione per il prossimo futuro.

Con la mia presidenza, primaria attenzione sarà rivolta all’obiettivo di continuare a preservare la piena autonomia ed indipendenza della Fondazione, anche nel solco della grande lezione etica e di efficacia gestionale ereditata ed incardinata su una virtuosa capacità di ascolto e di dialogo con tutti gli stakeholder del territorio di riferimento. Ciò costituirà il presupposto irrinunciabile per completare al meglio i numerosi progetti già in corso  e di rilevanza strategica per la comunità (Pescara Cityplex, quinto ISIA italiano a Pescara, Polo di alta formazione accademica, Museo d’Arte Moderna, Cittadella dell’Accoglienza etc.), nonché quelli nuovi da implementare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento