Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Pescara, violenta lite in centro: la dinamica dei fatti

Quattro persone coinvolte nella violenta lite scoppiata davanti un locale di Corso Vittorio Emanuele. Si tratta di due cittadini nigeriani, di un pakistano e di un afgano

Emergono i dettagli relativi alla violenta lite scoppiata ieri sera lungo corso Vittorio a Pescara, davanti ad un locale pubblico. Coinvolte in tutto quattro persone: inizialmente il diverbio riguardava un cittadino afgano ed un cittadino nigeriano. Quest'ultimo infatti aveva accusato l'afgano di aver chiamato una pattuglia della polizia per segnalare la presenza di persone sospette, arrivando a lanciargli una bicicletta addosso.

A quel punto sono intervenute altre due persone: un cittadino pakistano che ha difeso l'afgano ed un altro nigeriano che ha anche tentato di colpire l'afgano con un coltello, ferendolo solo di striscio. Sul posto è arrivata un'ambulanza del 118 che ha curato la persona rimasta lievemente ferita e l'afgano colpito dalla bicicletta, ma tutti hanno rifiutato le cure in pronto soccorso. Le persone coinvolte hanno tutte regolare permesso di soggiorno in Italia. La polizia, arrivata sul posto con una volante, grazie alle descrizioni è riuscita a rintracciare immediatamente i quattro soggetti che si erano nel frattempo già allontanati.

IMG-20190903-WA0087-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, violenta lite in centro: la dinamica dei fatti

IlPescara è in caricamento