Pescara, usura e racket: scende in campo la Prefettura

Il Prefetto di Pescara D'Antuono ha presentato questa mattina il progetto riguardante la rete di protezione, attivata nel pescarese, per coloro che sono vittime di usura e racket

Presentazione del Progetto

Il Prefetto di Pescara D'Antuono ha presentato questa mattina il progetto riguardante la rete di protezione, attivata nel pescarese, per coloro che sono vittime di usura e racket.

Si tratta di un'iniziativa che ha coinvolto tutti i comuni del comprensorio, le associazioni che da anni lavorano nel settore e le Forze dell'Ordine. Il territorio, diviso in 5 ambiti, verrà coperto in modo capillare e verranno distribuiti volantini informativi e dei questionari anomini.

Il Prefetto ha sottolineato l'importanza di assicuare protezione ed ottenere la fiducia delle vittime di questi reati, sia quando sono già stati colpiti, ma anche prima che entrino in questa morsa.

Saranno predisposti dei sostegni legali e psicologici alle vittime ed alle famiglie, con tutti i riferimenti per accedere la Fondo Di Solidarietà destinato alle vittime di estorsione e racket.

Paolo Bocelli, di Sos Italia Libera, ha sottolineato come i cittadini spesso abbiano paura di denunciare, sia per ritorsioni sia per vergogna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Partecipa al progetto anche l'Arcidiocesi. A disposizione per assistenza l'Adiconsum, i Confidi, Codici, il referente della Prefettura, le Forze dell'Ordine, Sos Italia Libera, oppure via mail scrivendo a sportello.usura@libero.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Dramma a Cappelle sul Tavo: si toglie la vita dopo la morte del figlio in un incidente

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Tragedia a Scafa: schianto mortale per un motocilista lungo la sp63

  • Autostrada A14 nel caos, 8 km di coda prima del casello di Pescara Nord/Città Sant'Angelo

  • Affidamento degli eventi del Comune: arresti domiciliari per Di Pietrantonio e gli ex assessori Cuzzi e Di Carlo

Torna su
IlPescara è in caricamento