Cronaca

Pescara: uomo travolto ed ucciso dal treno alla stazione San Marco

La tragedia si è consumata poco dopo le 21, quando Nicola Napoletano, 41enne di Spoltore, si era seduto sul marciapiede del binario ed all'arrivo del treno Sulmona - Pescara è stato travolto dal mezzo

E' morto dilaniato e travolto da un treno in corsa Nicola Napoletano, 41enne di Spoltore ucciso dal convoglio Sulmona - Pescara in transito alla stazione San Marco, nella zona del tribunale. Erano passate da poco le 21 quando l'uomo, che era in compagnia di un'amica straniera di 23 anni, si è seduto sul marciapiede del binario senza rendersi conto del pericolo incombente.

SI UCCIDE LANCIANDOSI SOTTO UN TRENO

Dopo pochi minuti, infatti, è arrivato il treno con a bordo sette persone e che non doveva fermarsi in quella stazione. Per questo, ha proseguito la sua marcia ad alta velocità ed ha centrato l'uomo. La ragazza ha assistito alla drammatica scena e nulla ha potuto fare per scongiuare la morte del 41enne. Il macchinista si è accorto dopo qualche secondo dell'impatto ed ha fermato subito la corsa del treno.

Uomo travolto da un treno a Pescara: la ricostruzione

Sul posto sono arrivati i soccorsi del 118 e la Polizia ferroviaria, oltre ad una volante e ad una pattuglia dei carabinieri. In base ad una prima ricostruzione, sia la vittima che la ragazza non erano lucidi in quando tossicodipendenti e poco prima avevano assunto una dose. Dopo l'incidente sono stati condotti tutti i rilievi del caso ed il traffico ferroviario su quel tratto è stato interrotto, e gli altri due treni previsti fra Sulmona e Pescara sono stati soppressi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara: uomo travolto ed ucciso dal treno alla stazione San Marco

IlPescara è in caricamento