menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara, truffe alle aziende: tre denunce, recuperata merce per 40 mila euro

Una vera e propria banda di truffatori esperti ed abili, tutti del pescarese, che agiva ai danni di aziende facendosi consegnare merce per un valore complessivo di oltre 40 mila euro, fornendo assegni e fideiussioni false

Importante operazione della Polizia di Stato che ha denunciato tre persone per truffa. Si tratta di B. A. classe ‘63 nativo di Pescara e residente a Montesilvano, pregiudicato; C. A. classe ‘76 nativo di Ortona e residente a Pescara, pregiudicato; M. G. classe ‘70 nativo di Pescara e residente a Montesilvano, incensurato.

La banda, infatti, ha frodato decine di imprenditori ed aziende facendosi consegnare quantitativi importanti di merce che veniva pagata con assegni scoperti, falsi o con polizze fideiussorie inesistenti.

I truffatori erano molto esperti: dall'aspetto elegante, con un'ottima capacità comunicativa, raggiravano gli imprenditori per poi sparire non appena ci si accorgeva dell'inganno. Scoperto anche un vero e proprio magazzino della merce ottenuta tramite le truffe, per un valore complessivo che supera i 40 mila euro.

Determinante l'ìntervento della Polizia durante la consegna di un ordine di vino acquistato da una Cantina sociale del chietino, merce per un valore di 20 mila euro, consegnata in cambio di una polizza fideiussoria. I poliziotti hanno seguito il carico di vino a distanza fino all'arrivo nel deposito di Montesilvano, dove è scattata la trappola.

Altre truffe erano già state portate a termine a Grosseto, Siena e Nocera Umbra (PG), con migliaia di confezioni di prodotti recuperate e restituite ai legittimi proprietari.

Di solito la banda truffava più aziende per piccole somme di denaro, perché in questi casi si fanno meno controlli e perché magari una perdita relativamente modesta non viene neppure denunciata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento