Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Pescara, traffico e spaccio di droga: 8 arresti

La Squadra Mobile di Pescara ha concluso l'operazione "Persistenza" riguardante il traffico e lo spaccio di stupefacenti nel territorio pescarese. Otto le persone finite in manette

La Squadra Mobile di Pescara ha concluso l'operazione "Persistenza" riguardante il traffico e lo spaccio di stupefacenti nel territorio pescarese.

L'indagine, particolarmente complessa per l'accortezza degli indagati nell'evitare di essere intercettati, ha portato a sgominare un florido traffico di droga, in particolare cocaina, gestito da diverse persone.

In manette sono finiti:

MARTELLI Roberto, DE SANCTIS Christian, SPINELLI Alessio, DI ROCCO Silvana, D’APOTE Carmine. Arrestati anche in flagranza di reato G.P, D.G.M, D.M.M.

Ruolo di spicco nell'organizzazione aveva il Martelli, accusati di aver ceduto assieme alla moglie cocaina ed eroina ad un loro conoscente. L'uomo aveva contatti con il De Sanctis, che metteva a disposizione della coppia sim intestate a terze persone, per evitare di essere intercettati.

… così metto  quattro schede, perchè siccome gli piace ascoltare li facciamo ascoltare meglio con quattro schede! Gli piace cacciare i soldi allo Stato … con quattro schede mi sentono di più …” si legge in una delle intercettazioni riportate dalla Polizia.

Gli inquirenti però sono riusciti comunque a intercettare un carico di droga, fermando la coppia di corrieri che trasportava 1 kg di cocaina sull'autostrada A14 il 26 giugno 2011. Martelli, che chiamava la droga "cocomeri" per non destare sospetti in quanto esercita la professione di venditore di frutta, dopo l'arresto si è insospettito ed ha messo in scena un finto acquisto di cocomeri in Puglia effettuato dalla moglie, in modo che se ci fosse stato un controllo da parte della Polizia, la storia dell'acquisto dei cocomeri poteva risultare veritieria.

In realtà la donna trasportava solo cinque cocomeri, un numero esiguo che non spiegava quel lungo viaggio. L'altra coppia di arrestati, ovvero Spinelli e Di Rocco, aveva usato altre utenze telefoniche messe a disposizione da De Sanctis per gestire traffici di stupefacenti, cedendo cocaina ed eroina a uno degli arrestati. Anche questa coppia era stata arrestata in flagranza di reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, traffico e spaccio di droga: 8 arresti

IlPescara è in caricamento