menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara, terreno comunale occupato da famiglia rom: scatta lo sgombero

E' stato eseguito questa mattina, alla presenza delle Forze dell'Ordine lo sgombero di un terreno comunale destinato ad un parcheggio, occupato con gazebo di legno ed un porticato, da una famiglia romm

Hanno occupato per anni un terreno comunale, ora destinato ad un parcheggio, installando abusivamente dei gazebo in legno ed un porticato.

Oggi, però, per una famiglia rom residente nei pressi di via Fonte Romana zona Ospedale, è scattato lo sgombero forzato dell'area. Sul posto le forze dell'ordine assieme agli operai del Comune e ad una ditta incaricata di smantellare le costruzioni abusive.

Tempo fa il sindaco aveva firmato un'ordinanza, ignorata dalla famiglia rom. Presente anche il vicesindaco ed assessore Del Vecchio.

Nonostante qualche momento di tensione, l'operazione è proseguita senza particolari problemi.

"Si tratta di un risultato positivo sotto il duplice aspetto del ripristino di condizioni di legalità, che da troppo tempo erano venute meno e della possibilità di riconsegnare alla città e alla zona un’opera di vitale importanza, per l’utenza del vicino ospedale civile” ha dichiarato il sindaco Alessandrini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Masci piange Antonio Cremonese: "Una persona leale"

  • Cronaca

    Ruba due barattoli pieni di monete, arrestato in flagranza

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento