Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Pescara, tentato omicidio prostituta e delitto Rigante: arrestato cugino dei Ciarelli

E' stato arrestato Pasquale Di Giovanni, cugino del clan Ciarelli ritenuto responsabile del tentato omicidio ai danni di una giovane prostituta nigeriana. Potrebbe aver preso parte anche alla spedizione contro Rigante

Ha tentato di uccidere una prostituta nigeriana il 25 aprile scorso, e potrebbe aver partecipato alla spedizione punitiva contro Domenico Rigante.

Pasquale Di Giovanni, stalliere e cugino della famiglia Ciarelli, è stato arrestato dalla Squadra Mobile con l'accusa di tentato omicidio premeditato, rapina aggravata e porto abusivo di armi.

L'uomo, il 25 aprile scorso, ha tentato di uccidere con un colpo di pistola una prostituta nigeriana, che lo ha riconosciuto dopo un confronto "all'americana" avvenuto in Questura.

L'arrestato, secondo gli inquirenti, potrebbe essere uno degli uomini non ancora identificati che la sera del 1 maggio partecipò alla spedizione punitiva che portò alla morte di Rigante.

La prostituta si salvò solo perchè la pistola si era inceppata dopo il primo colpo, che la raggiunse sul viso.

Ulteriori dettagli più tardi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, tentato omicidio prostituta e delitto Rigante: arrestato cugino dei Ciarelli

IlPescara è in caricamento