Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Pescara, svuotano postepay con il phishing: cinque denunce

Cinque persone sono state denunciate dalla Polizia Postale di Pescara in quanto, grazie al sistema del phishing, sono riuscite a svuotare la postepay di una donna moldava residente in città

Cinque persone sono state denunciate dalla Polizia Postale di Pescara in quanto, grazie al sistema del phishing, sono riuscite a svuotare la postepay di una donna moldava residente in città.

La ragazza aveva notato che qualcuno svuotata sistematicamente la sua carta con ordini e movimenti di denaro che lei non aveva mai fatto. La truffa era riuscita grazie ad una mial di phishig, con la quale i malfattori, spiega il dirigente della Polizia Postale di Pescara Sorgonà, erano riusciti a svuotare il suo conto.

I cinque sono quattro romeni ed un italiano, sono stati identificati grazie alle indagini condotte dagli agenti, e sono beneficiari dei bonifici ordinati on line su carte di credito ricaricabili o su sim telefoniche a loro intestate.

Il dott. Sorgonà ha voluto anche inviare una serie di consigli per proteggersi dal phishing:

1) non rispondere a mail in cui si richiedono i dati personali, accertandosi di persona o al telefono della contà del messaggio.

2) non cliccare mai sui link proposti da sedicenti banche o poste

3) verificare che il sito web del mittente usi la crittografia, ovvero l'icona del lucchetto chiuso ai piedi della pagina

4) denunciare immediatamente alla Polizia Postale eventuali tentativi di carpire i propri dati personali

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, svuotano postepay con il phishing: cinque denunce

IlPescara è in caricamento