rotate-mobile
Cronaca

Pescara, sit in di protesta dei migranti davanti alla Prefettura: "Chiediamo dignità e lavoro"

Un centinaio di africani, ospitati nei centri d'accoglienza pescaresi, hanno protestato davanti alla Prefettura e sono stati poi ricevuti dal prefetto Basilicata. "Dateci i permessi di soggiorno"

Sit in di protesta ieri pomeriggio, davanti alla Prefettura di Pescara, per un centinaio di migranti ospitati nei centri d'accoglienza pescaresi. Davanti al palazzo si sono presentati un centinaio di extracomunitari africani, chiedendo maggiore dignità e soprattutto la possibilità di avere un permesso di soggiorno per poter lavorare.

SPOLTORE, ASSEMBLEA PER L'ARRIVO DEI PROFUGHI

Una delegazione è stata poi ricevuta dal prefetto Basilicata, al quale hanno illustrato le loro richieste tramite Yacouba Saganogo, dell’Aifwa, Associazione Ivoriani e Fratelli di West Africa. I migranti chiedono infatti di poter essere regolarizzati in modo da potersi cercare un lavoro, in quanto attualmente sono tenuti per 2 anni nei centri di accoglienza dove di fatto non svolgono alcuna attività, prendendo 2,5 euro al giorno ed al termine dei due anni vengono di fatto abbandonati senza un futuro, una casa ed un lavoro. In Abruzzo sono circa 3.000 i migranti ospitati, che provengono da Costa d'Avorio Ghana, Mali, Senegal, Gambia Nigeria e Guinea.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, sit in di protesta dei migranti davanti alla Prefettura: "Chiediamo dignità e lavoro"

IlPescara è in caricamento