menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara, sicurezza sul lavoro: indagato medico della Asl per corruzione

Un medico 60enne addetto al Servizio prevenzione e tutela della salute nei luoghi di lavoro della Asl di Pescara è indagato dalla Squadra Mobile con l'accusa di corruzione e concussione

E' finito nei guai Giorgio Robuffo, 60enne medico della Asl addetto al Servizio prevenzione e tutela della salute nei luoghi di lavoro della locale ASL con l'accusa di corruzione e concussione.

Gli uomini della Squadra Mobile, infatti, al termine di una serie di indagini, hanno scoperto che il funzionario induceva i titolari di diverse aziende, nelle quali effettuava ispezioni riguardanti la sicurezza sul lavoro, a rivolgersi a un'azienda di consulenza specializzata, la International Work. In caso contrario, i titolari venivano minacciati di subire pesanti sanzioni per presunte e spesso pretestuose irregolarità ed addirittura denunce.

Indagati anche i titolari della società che, come dimostrato con intercettazioni e pedinamenti, avrebbero pagato tangenti per 57.000 euro allo stesso Robuffo, tramite bonifici inviati ai figli per presunte prestazioni lavorative fittizie.

Ulteriori dettagli più tardi in conferenza stampa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento