Alloggi popolari: nuovo blitz contro gli abusivi a Rancitelli e Fontanelle

Nuovo blitz, stamane all'alba, da parte delle Forze dell'Ordine che, insieme alla Polizia Municipale ed alcune ambulanze, hanno provveduto ad eseguire alcuni sfratti fra Rancitelli e Fontanelle ai danni degli abusivi che occupavano gli alloggi popolari. Mascia: "Continueremo nelle prossime settimane"

Come promesso, l'amministrazione comunale di Pescara, in collaborazione con le Forze dell'Ordine ed il personale sanitario della Asl, sta continuando a sgomberare gli alloggi popolari occupati abusivamente da anni nei quartieri Rancitelli e Fontanelle.

Questa mattina, infatti, è scattato un secondo blitz dopo quello avvenuto esattamente due settimane fa.

Quattro gli alloggi sgomberati, in via Lago di Borgiano, via Lago di Capestrano, via Aldo Moro e via Caduti per Servizio.

Il Prefetto Orrei, intervenuto all'incontro in Comune al quale erano presenti anche il sindaco Mascia, l'assessore Del Trecco ed i rappresentanti delle Forze dell'Ordine, ha ricordato come si stia ripristinando una situazione di legalità per troppo tempo dimenticata.

Il sindaco Mascia ha invece sottolineato come da parte del Comune non si voglia assolutamente perseguitare nessuno, ma semplicemente riaffermare concetti come legalità e trasparenza, soprattutto nei quartieri difficili di Pescara.

"Non si tratta di una operazione - spot o di propaganda, nelle prossime settimane gli sfratti continueranno. Contiamo di sgomberare circa 100 alloggi occupati abusivamente" ha concluso il sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento