menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestro record di eroina da parte dei Carabinieri, due arresti

Durante un'operazione investigativa i Carabinieri del Comando Provinciale di Pescara hanno sequestrato 14 kg di eroina impacchettata e nascosta all'interno di una gomma di scorta. L'operazione è avvenuta a Rancitelli, due gli arrestati

Nella notte di sabato 30 maggio scorso, i Carabinieri di Pescara hanno sequestrato 14 kg di eroina divisi in 28 panetti da 500 gr l'uno. Si tratta di un sequestro record sul quale gli stessi militari stanno effettuando indagini approfondite per scoprirne la provenienza.

L'operazione è avvenuta a seguito di una attività investigativa che andava avanti da diverso tempo nella zona di Rancitelli. Sono finiti in manette una coppia di conviventi, Errico Tatone, 40 anni, ed Oriella Falcone, di 43 anni, già pregiudicata.

I Carabinieri da qualche giorno avevano svolto indagini, pedinamenti e sopralluoghi nei pressi di un garage di via Vella, dove i due avevano un garage. Qualche giorno prima, infatti, era stato notato un continuo movimento di tossicodipendenti dall'abitazione dei due, in via Tavo.

A seguito dei pedinamenti, si era risaliti al garage in via Vella, dove soprattutto Tatone passava quasi l'intera giornata. Sabato sera, un'auto si è fermata davanti al garage ed ha scaricato e consegnato una gomma per camion insieme ad una scatola di cartone.

Gli agenti si sono subito insospettiti e, nonostante non avessero a disposizione i rinforzi, sono intevenuti irrompendo nel garage. Qui hanno trovato la coppia intenta a simistare e prelevare i 28 panetti all'interno della gomma e della scatola.

Un quantitativo record destinato ad alimentare non solo il mercato pescarese, ma probabilmente anche quello dell'intera Regione. I panetti erano avvolti in un doppio strato di cellophane, con un forte odore di gasolio, dovuto al trasporto avvenuto all'interno di un serbatoio.

Ora Tatone e la Falcone sono rinchiusi nelle carceri di Pescara e Chieti, dove saranno interrogati quanto prima. I Carabinieri intanto proseguono le indagini per risalire all'intera filiera dei fornitori dello stupefacente.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento