rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Pescara, scontri fra baby gang: arrestato 16enne

Anche per il 16enne finito in ospedale e protagonista dei violenti pestaggi fra due bande di giovani rivali è scattato l'arresto con l'accusa di tentato omicidio. Dovrà rispondere anche di altri gravi reati

Ancora un arresto nell'ambito degli scontri e violenze fra giovani bande rivali a Pescara. Dopo i due arresti dei giorni scorsi, infatti, è finito in carcere anche il 16enne che inizialmente era stato vittima del sanguinoso pestaggio da parte dei due giovani rivali.

Si tratta di L.D.M, accusato di tentato omicidio. Il ragazzo, infatti, dopo aver subito l'8 luglio un'aggressione con delle spranghe si era vendicato il 17 settembre scorso, picchiando uno dei due rivali sempre con una spranga provocandogli lesioni e ferite. La Procura dei Minori ha deciso di imputare il tentato omicidio anche al 16enne, che però dovrà rispondere anche di altri gravissimi episodi a lui contestati.

SCONTRI FRA BABY GANG, DUE ARRESTI

L.D.M., infatti, a partire dal mese di settembre del 2016 e fino al mese di luglio del 2017, ha sottratto ad un suo coetaneo piccole somme di denaro di circa 5 euro e, in una occasione, un paio di occhiali da sole. Inoltre, il 15 settembre scorso, alla guida di una moto rubata, ha tentato di investire un poliziotto della Squadra Volanti che gli aveva intimato l’alt e che fortunatamente era riuscito a gettarsi a terra prima di essere travolto. Per lui dunque, l'accusa di tentato omicidio per l'agente e di rapina per il coetaneo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, scontri fra baby gang: arrestato 16enne

IlPescara è in caricamento