menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara, il ristorante Eriberto non riaprirà per un problema di burocrazia?

Per una questione burocratico/amministrativa, lo storico ristorante Eriberto del lungomare rischia di non poter riaprire i battenti, nonostante ci sia una proprietà che da tempo lo ha rilevato e sta pagando i canoni demaniali

Il ristorante Eriberto rischia di rimanere chiuso a tempo indeterminato. La storica struttura, infatti, nonostante sia stata rilevata da anni da una nuova proprietà, a causa di alcuni problemi burocratici/amministrativi finiti anche nelle aule di tribunale, potrebbe non riaprire i battenti, almeno nel breve periodo.

Il Comune infatti nei giorni scorsi ha firmato un'ordinanza che sancisce il decadimento della concessione demaniale in favore di "La ristorazione" , società che lo ha rilevato e di cui è titolare Anna Di Giambattista. Ma proprio la donna non ci sta a cedere lo stabile considerando che ha pagato i canoni demaniali da anni per un totale di 57 mila euro.

La concessione nel 2008 viene rinnovata ma non a suo nome, e per questo da allora il Comune di fatto non ha rilasciato la licenza per la riapertura in quanto è in corso un contenzioso e fino al termine di quest'ultimo la situazione dovrebbe rimanere bloccata.

In realtà però la richiesta dei canoni è sempre arrivata alla donna, con tanto di cartelle esattoriali di Equitalia. La titolare è pronta a pagare tutto il dovuto, ma per ora dal Comune non arrivano risposte.

Intanto la prima udienza del contenzioso si terrà addirittura fra un anno, nel dicembre 2016.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento