rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Pescara, prostituzione: 6 arresti, sgominato clan di cinesi

Nuova operazione antiprostituzione da parte della Squadra Mobile di Pescara, che ha sgominato un'organizzazione criminale cinese che gestiva alcune prostitute in appartamenti del pescarese. Sei gli arresti

Nuova operazione antiprostituzione in città da parte della Squadra Mobile di Pescara. Sei persone, tutte di nazionalità cinese, sono state arrestate con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione e al favoreggiamento dell' immigrazione clandestina.

La banda, guidata da una donna, sfruttava giovani ragazze orientali facendole prostituire in appartamenti a Pescara e Montesilvano, proponendo tramite annunci dei massaggi che in realtà erano prestazioni sessuali.

L'operazione è partita grazie alle dichiarazioni di una delle ragazze, che ha collaborato per riuscire a sfuggire alla rete dei suoi aguzzini. La ragazza è stata liberata durante un blitz ed ora vive in una località protetta. L'indagine è durata un anno con appostamenti, pedinamenti ed intercettazioni.

L'organizzazione era ben strutturata: gli sfruttatori fissavano gli appuntamenti con i clienti e le ragazze venivano avvisate poco prima dell'incontro. I prezzi erano modici, circa 30 euro. Secondo la Squadra Mobile, il giro d'affari era di circa 90 mila euro al mese.

In mattinata ulteriori dettagli in conferenza stampa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, prostituzione: 6 arresti, sgominato clan di cinesi

IlPescara è in caricamento