menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara, picchiano e rapinano tassista: arrestati due pregiudicati

Sono stati individuati, dopo 10 mesi di indagini, i responsabili dell'aggressione e rapina ai danni di un tassista avvenuta il 29 gennaio a Rancitelli. In manette sono finiti due pregiudicati pescaresi

Dopo 10 mesi di indagini, la Squadra Mobile ha individuato ed arrestato i rapinatori che la notte del 29 gennaio aggredirono e derubarono un tassista pescarese a Rancitelli.

Si tratta di SBORGIA Andrea del ‘75 e RENDINE Massimo del ‘74 entrambi pescaresi. L'accusa è di rapina aggravata, lesioni ed utilizzo fraudolento di carta di credito.

I due effettuarono tramite il Radiotaxi una richiesta di una vettura in via Tiburtina a Rancitelli. Una volta sul posto si finsero clienti salendo sul taxi. Uno dei due aveva già il volto parzialmente coperto ma il tassista non si era insospettito perchè la temperatura era particolarmente rigida.

Dopo averlo fatto svoltare in una zona isolata lo hanno fatto fermare. A quel punto è stato malmenato, accoltellato e derubato di 170,00 euro in contanti, una carta bancomat, un telefono mobile ed un navigatore satellitare.
Subito dopo la coppia ha prelevato da uno sportello bancomat 500 euro dalla carta appena rubata. E proprio le immagini delle telecamere della banca e l'analisi dei tabulati del numero che aveva chiamato il radiotaxi hanno permesso di inchiodarli.

Ora si trovano in carcere.

rendi1-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento