menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calice Toyo Ito, il perito: "Nessuna possibilità di recupero"

Il Calice di Toyo Ito è compromesso. Questa la secca e triste sentenza dell'architetto incaricato di valutare il danno ed il possibile restauro dell'opera in Piazza Salotto: "Sarebbe troppo costoso recuperarlo, si sta sbriciolando per cause fisiche o chimiche"

Per il Calice di Toyo Ito di Piazza Salotto, sembra non ci sia alcuna possibilità di recupero.

Lo ha fatto capire senza mezzi termini l'architetto Lucarelli, il responsabile del gruppo di tecnici e specialisti che da mesi sta analizzando la struttura che ormai da più di 8 mesi è rimasta danneggiata per cause ancora da stabilire.

"Dal mio punto di vista, l'opera è compromessa. Ripararlo sarebbe troppo costoso." ha commentato l'architetto, che ha effettuato un nuovo rilievo fotografico.

La perizia definitiva ed i risultati delle analisi dovrebbero essere consegnati entro il 12 dicembre prossimo, ma le nuove lesioni riscontrate e la particolare difficoltà nelle analisi chimiche potrebbero far slittare il termine ulteriormente.

Sulle cause del cedimento, l'architetto non si sbilancia, anche se esclude un colpo doloso.

Intanto il sindaco Mascia ha confermato che l'opera per ora resterà a Piazza Salotto, almeno fino a quando non saranno pronte le perizie, in base alle quali verranno presi i dovuti provvedimenti.

"Personalmente, sono anche preoccupato per la presenza dell'opera nella Piazza, soprattutto per quanto riguarda l'incolumità dei cittadini che ogni giorno la frequentano, a causa delle nuove lesioni. Sul futuro del Calice, vorrei conoscere il parere dei cittadini per prendere una decisione condivisa" ha dichiarato Mascia.

Attendere un istante: stiamo caricando il sondaggio...

Un'opera di Cascella al posto del Calice di Ito: sei d'accordo?



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento