menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara Parcheggi, i precari rischiano la stessa sorte dei lavoratori di Attiva?

A fine marzo potrebbe esserci un nuovo caso di precari che rischiano di rimanere a casa dopo anni di lavoro. Si tratta di 39 dipendenti con contratti a tempo determinato della società Pescara Parcheggi

Anche alcuni lavoratori precari di Pescara Parcheggi rischiano di rimanere a casa nel giro di poche settimane? Dopo la questione dei precari di Attiva, che fra l'altro oggi 23 febbraio torneranno a protestare per chiedere garanzie in merito al loro futuro, a fine marzo potrebbe aggiungersi il problema di 39 addetti alla gestione degli stalli comunali che rischiano di vedere non rinnovati i propri contratti.

A parlare è l'Ugl, con la segretaria provinciale Gianna De Amicis, che sottolinea come saranno cruciali le scelte che farà l'amministrazione comunale nelle prossime settimane. Da tempo infatti si parla di ridiscutere i termini del contratto della società partecipata a cui è affidato l'appalto per la gestione della sosta nei parcheggi a pagamento cittadini, e se ci dovessero essere tagli o addirittura la decisione di revocare l'appalto, i precari rischieranno posto di lavoro.

Fondamentali anche le scelte riguardanti il futuro dell'area di risulta, dove con la riqualificazione ed il relativo cantiere il numero degli stalli potrebbe ridursi sensibilmente.

Il neo direttore di Pescara Parcheggi Summa incontrerà a breve i lavoratori dopo aver ascoltato le intenzioni dell'amministrazione comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento