Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Pescara: palazzina Ater senza ascensore, disabile imprigionata in casa per 24 ore

Una nostra lettrice disabile, residente in un appartamento al 5 piano di una palazzina di case popolari a Pescara, ci ha raccontato l'assurda vicenda che l'ha vista protagonista nel week end appena trascorso

Una nostra lettrice disabile, L.G, ci ha scritto per raccontarci l'assurda vicenda che l'ha riguardata nel fine settimana appena trascorso. La donna, disabile, vive in un appartamento al quinto piano di una palazzina di case popolari Ater a Pescara.

Sabato mattina alle 10, l'ascensore del palazzo si è bloccato. Per la donna, naturalmente, un disagio di questo tipo è un grosso problema in quanto di fatto la costringe a rimanere segregata in casa fino a quando il guasto non viene riparato.

"Tempestivamente chiamo il numero verde del pronto intervento e faccio presente che verso le 14 sarei dovuta uscire. Dall'altra parte mi hanno assicurato che a breve sarebbe venuto il tecnico. Con tanta pazienza aspetto. Ore 15, nessun intervento. Ricontatto la ditta e mi ripetono che il guasto è stato segnalato e che presto avrebbero risolto. Con gran dispiacere comunico alla mia amica che saremmo uscite piú tardi. Ore 17 ancora niente. Ennesima telefonata: " signora non si preoccupi il tecnico é stato avvisato". Mi organizzo per la serata x una pizza in compagnia convinta che a breve sarei uscita. Invece così non è stato. Ore 19 l'ascensore è ancora fermo e io ancora segregata in casa. La pazienza ha un limite e io l'ho già superato. Bellissima giornata da ricordare e non credo domani sia migliore considerato che oggi è sabato e da stamattina tante chiacchiere e nessun intervento" ci ha scritto la disabile giustamente arrabbiata per quanto accaduto.

Il giorno seguente, domenica 18 gennaio il problema non è stato ancora risolto. "Anche ieri ho fatto mille telefonate sempre con la promessa che sarebbero intervenuti. Infatti dovevo andare a pranzo da parenti ma ci ho dovuto rinunciare. Ho chiamato anche i vigili urbani ma mi hanno detto che non era compito loro. Nel pomeriggio un nostro condomino vista la mia esasperazione si è "improvvisato" tecnico e dopo vari tentativi è riuscito a metterlo in funzione. Di tecnici reali fino ad adesso nessuno. Indifferenza totale. Grazie per aver preso in considerazione il mio problema. Buona giornata.".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara: palazzina Ater senza ascensore, disabile imprigionata in casa per 24 ore

IlPescara è in caricamento