Cronaca

Pescara, omicidio Cagnetta: non è la stessa pistola del delitto Rigante

Molto probabilmente la pistola che ha ucciso Tommaso Cagnetta in via Tavo a Rancitelli non è la stessa arma che ha colpito ed ucciso Domenico Rigante in via Polacchi lo scorso primo maggio

Due pistole diverse hanno ucciso Tommaso Cagnetta in via Tavo e Domenico Rigante in via Polacchi.

E' quanto emergerebbe dai rilievi della Polizia Scientifica condotti all'indomani del delitto che ha portato in carcere Angelo Ciarelli, accusato di aver ucciso Cagnetta. Il rom avrebbe colpito il foggiano per errore, nel tentativo di fermare una coppia di tossicodipendenti che stava fuggendo dal ferro di cavallo dove non aveva saldato un debito per una dose di eroina.

Proprio sull'auto dei due tossicodipendenti sono state trovate le impronte di Ciarelli, che dimostrano la sua presenza sul luogo del delitto, in particolare sulla portiera lato guida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, omicidio Cagnetta: non è la stessa pistola del delitto Rigante

IlPescara è in caricamento