Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Pescara, Omicidio Cagnetta: perquisizioni nella casa dei Ciarelli

La Squadra Mobile di Pescara ha passato al setaccio l'abitazione della famiglia Ciarelli, in via Vico Moro, per riuscire a trovare l'arma (o le armi) usate per il delitto Rigante e l'omicidio di Tommaso Cagnetta

Perquisizioni a tappeto nella casa dei Ciarelli, in via Vico Moro, e nei terreni di proprietà della famiglia da parte della Squadra Mobile di Pescara, che, dopo il ritrovamento di 13 proiettili calibro 38 nascosti in un tombino nei pressi della casa, vuole trovare l'arma del delitto Cagnetta, che potrebbe essere anche la stessa pistola che ha sparato il colpo fatale a Domenico Rigante. Perquisizioni anche in un'abitazione dei Ciarelli di Sambuceto.

Intanto Angelo Ciarelli, dal carcere, dichiara di essere innocente, ma le testimonianze dei presenti al momento del delitto lo inchioderebbero.

La Procura intanto come prevedibile ha disposto l'autopsia sul corpo di Tommaso Cagnetta, mentre la Scientifica continua le perizie sulle due auto sequestrate, ovvero quella di Eva Ciarelli, sorella di Angelo, e quella dei due tossicodipendenti giunti al Ferro di Cavallo per comprare una dose di droga, il cui pagamento ha aperto il litigio con la spacciatrice che poi ha portato Angelo Ciarelli a sparare per errore a Cagnetta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, Omicidio Cagnetta: perquisizioni nella casa dei Ciarelli

IlPescara è in caricamento