rotate-mobile
Cronaca

Pescara: nuove proteste dei precari di Attiva, M5S: "Fuori i nomi dei responsabili"

Nuova protesta ieri davanti al Comune e lungo Corso Vittorio da parte degli interinali di Attiva, che chiedono risposte dall'azienda e dall'amministrazione comunale per il loro futuro. Duro attacco del M5S

Scendono nuovamente in piazza i lavoratori di Attiva interinali, preoccupati per il loro futuro incerto. Dopo le proteste dei giorni scorsi, nuovo sit in davanti al Comune e lungo Corso Vittorio per chiedere risposte dall'azienda e dall'amministrazione comunale.

Risposte che però non sono arrivate, e per questo nei prossimi giorni ci saranno nuove manifestazioni. Al centro della polemica il concorso avviato dall'azienda pubblica, con il direttore che ha confermato che non ci sarà alcun annullamento e che il bando sarà quello già pubblicato.

Nei prossimi giorni, forse già domani, i lavoratori potrebbero incontrare il presidente della Regione D'Alfonso.

Duro l'attacco del M5S, che parla di padri di famiglia buttati in mezzo ad una strada dopo anni di lavori interinale, che chiede risposte sui criteri utilizzati per l'accesso ai posti di lavoro negli scorsi anni e soprattutto se è vero che alcuni consiglieri comunali hanno promesso loro, durante la campagna elettorale, dei concorsi ad hoc per stabilizzarli.

"Se il Sindaco vuole davvero risolvere non può non chiarire il problema fino in fondo dando la certezza che si sta ragionando per amore della giustizia e per rispetto dell'intera collettività. Chiediamo quindi che il Sindaco e tutti i consiglieri comunali di Pescara smentiscano, singolarmente ed ufficialmente, di aver mai fatto tali promesse elettorali in merito ad assunzioni nell’Attiva. Qualunque ragionamento o scelta dell'amministrazione per essere credibile deve passare attraverso la trasparenza di azioni passate e future, altrimenti nessuna riunione o proposta può essere possibile e nessuna decisione scevra da interessi personali può essere garantita." dichiarano i consiglieri pentastellati, chiedendo che chi ha illuso questi lavoratori lavorando anche nell'illegalità ed in barda alla morale si assuma le proprie responsabilità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara: nuove proteste dei precari di Attiva, M5S: "Fuori i nomi dei responsabili"

IlPescara è in caricamento