rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Centro

Pescara ricorda i morti dei bombardamenti del settembre 1943

L'amministrazione comunale ha voluto ricordare i morti dei bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale, con una cerimonia davanti al muro nei pressi della stazione vecchia e al sacrario al cimitero ai Colli

Dopo la cerimonia del 31 agosto, ieri 14 settembre l'amministrazione comunale ha ricordato i morti dei bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, avvenuti proprio fra la fine del mese di agosto e la metà del mese di settembre del 1943.

"Il 31 agosto abbiamo dedicato una serata condivisa con l'ANPI Pescara e con le associazioni civili e militari che portano testimonianze e segni di quel periodo, “Pescara ha memoria”, il titolo dato all'evento non a caso.Le due cerimonie di oggi, la deposizione della corona al muro della vecchia stazione prima e la visita al Sacrario delle prime vittime civili al
cimitero Colli Madonna, aggiungono dei tasselli al puzzle che abbiamo cominciato a comporre, perché Pescara guardi al futuro con la consapevolezza e la pienezza del suo passato
" ha detto il sindaco Alessandrini, aggiungendo che l'obiettivo del Comune è quello di guardare al futuro con la consapevolezza del proprio passato, vivendo le tappe (seppur brevi) della storia della città in modo da rendere salde e forti le radici culturali, sociali e storiche del nostro comune.

Cerimonia bombardamenti Pescara

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara ricorda i morti dei bombardamenti del settembre 1943

IlPescara è in caricamento