Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Pescara, maxi sequestro di vongole: fermato un pensionato

La Guardia di Finanza di Pescara ha sequestrato 600 kg di vongole prive delle certificazioni igienico sanitarie nel porto pescarese. Fermato un pensionato. Il pescato gli avrebbe potuto fruttare 3600 euro

La Guardia di Finanza di Pescara ha sequestrato 600 kg di vongole ancora vive nei pressi del fiume Pescara.

Le vongole sono state trovate nell'imbarcazione di un pensionato, prive di controllo igienico sanitario e pronte ad essere immesse sul mercato nero.

I finanzieri hanno seguito la barca dell'uomo dopo che avevano notato alcuni movimenti anomali, ed hanno scoperto che le vongole erano confezionate in sacchetti; inoltre l'imbarcazione non era autorizzata al trasporto. Le vongole sono state rigettate in mare.

Da tempo le Fiamme Gialle sono impegnate a contrastare il fenomeno del mercato nero del pesce, che costituisce un rischio per la salute degli utenti e una concorrenza sleale verso gli operatori onesti.

Il pescato avrebbe potuto fruttare circa 3600 euro al pensionato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, maxi sequestro di vongole: fermato un pensionato

IlPescara è in caricamento