menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara: maxi evasione e frode fiscale: sequestrati beni per 2 milioni di euro

Maxi sequestro da 2 milioni di euro da parte della Guardia di Finanza di Pescara ai danni dell'imprenditore e politico di centrodestra Lucio Petrocco e del suo gruppo familiare per evasione e frode fiscale. Con i soldi aveva acquistato Porsche ed un elicottero

Gestiva tre società create ad hoc per evadere e truffare il fisco, acquistando con i soldi sottratti beni di lusso fra cui una Porsche ed un elicottero.

Denunciato dalla Guarda di Finanza di Pescara Lucio Petrocco, imprenditore ed esponente del centrodestra, ed i legali rappresentanti delle società coinvolte, che operano nel settore della ella manutenzione e della bonifica dei serbatoi per impianti di distribuzione e raffinazione di idrocarburi.

Secondo gli inquirenti, avrebbe sottratto a tassazione redditi per oltre 4 milioni di euro ed evaso IVA per oltre 2 milioni di euro. Questa mattina è scattato il sequestro preventivo dei beni, come previsto dalla Legge. Dopo un'attenta attività d'indagine e di controllo dei conti e dei movimenti operati dall'imprenditore, è stato smascherato il modu operandi che prevedeva false fatte a fronte di prestazioni mai eseguite.

Tra i beni spiccano un elicottero AgustaWestland “A119 Koala” ed una Porsche “AG 997 Turbo”, mezzi utilizzati personalmente dall’imprenditore e dai suoi familiari. Sequestrati anche 15 conti correnti bancari. Il valore complessivo dei beni sequestrati ammonta ad 1,8 milioni di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento