Cronaca

Pescara: madre fa prostituire la figlia di 12 anni per giocare al bingo

Una brutta storia arriva dalla Squadra Mobile di Pescara. Una donna di 45 anni, madre di una ragazzina di 12 anni, è finita in carcere in quanto ha fatto prostituire la figlia per soldi, utili anche per giocare al bingo

Una brutta storia arriva dalla Squadra Mobile di Pescara. Una donna di 45 anni, madre di una ragazzina di 12 anni, è finita in carcere in quanto ha fatto prostituire la figlia per soldi, utili anche per giocare al bingo, oltre che per le esigenze quotidiane.

La donna, che viveva sola con la ragazzina, non ha esitato a sfruttare la figlia per ottenere denaro.

Ai domiciliari anche due "clienti" della ragazzina, ovvero un 92enne ed un 18enne di Montesilvano con problemi psichici.

Ulteriori dettagli più tardi in conferenza stampa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara: madre fa prostituire la figlia di 12 anni per giocare al bingo

IlPescara è in caricamento