Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Pescara, ladri armati di pistola fuggono in spiaggia: fermati dalla polizia

Un cittadino albanese è stato arrestato ieri notte dopo aver tentato di compiere un furto in un'automobile assieme ad un complice, armato di pistola. Nella sua abitazione rinvenuta della refurtiva

Momenti di tensione e paura ieri notte nella zona del lungomare Matteotti, dove la polizia è intervenuta a seguito della segnalazione di un furto all'interno di un'auto parcheggiata in via Puccini. Un passante infatti aveva sorpreso due soggetti mentre armeggiavano in un veicolo. Dopo essere stato minacciato con una pistola, ha chiamato il 113 e gli agenti della volante sono arrivati sul posto, rintracciando uno dei malviventi vicino allo stabilimento "La capannina". L'uomo, alla vista dei poliziotti, si è dato alla fuga verso la spiaggia impugnando l'arma. Bloccato ed immobilizzato, si è scoperto che la pistola era carica e pronta per sparare.

Il soggetto, C.L 26enne albanese ed irregolare sul territorio italiano, aveva nel borsello arnesi da scasso per l'accensione delle auto, pallottole e le chiavi della sua abitazione a Chieti Scalo. Qui, durante la perqusizione domiciliare, è stata sequestrata della refurtiva (alcune decine di occhiali da sole di marca, telefoni cellulari, navigatori satellitari, macchine fotografiche, chiavette usb, portafogli, arnesi atti allo scasso (scalpelli in acciaio, 6 antenne di apparecchi jammer, coltelli multiuso, un passamontagna nero, uno spinotto inibitore di batteria auto).

L'uomo è stato arrestato per tentata rapina aggravata, porto abusivo d'armi, ricettazione, resistenza aggravata. Il complice, H.A. 31enne albanese, è stato denunciato per gli stessi reati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, ladri armati di pistola fuggono in spiaggia: fermati dalla polizia

IlPescara è in caricamento