Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Pescara, inchiesta Fira: 63 rinvii a giudizio

Sono in tutto 63 gli imputati rinviati a giudizio nell'ambito dell'inchiesta sulla FIRA. Ventisette sono persone fisiche, trentasei società. L'accusa è di truffa ai danni dell'UE per 16 milioni di euro

Sono in tutto 63 gli imputati rinviati a giudizio nell'ambito della maxi inchiesta riguardante il caso FIRA.

Ventisette di loro sono persone fisiche, trentasei invece le società.

La decisione è stata presa questa mattina dal Gup di Pescara Bortone. L'accusa è di truffa ai danni dell'Unione Europea e della Regione per circa 16 milioni di euro.
Fra gli imputati, Vito Domenici, ex assessore regionale alla sanità, Vincenzo Angelini, ex proprietario di Villa Pini, diversi imprenditori.

Prosciolti il commercialista Obletter e Tempesta, così come le due società Ad Venture e Innovice.

Tutti gli imputati dovranno invece rispondere del reato associativo riguardante il finanziamento illecito.

Masciarelli, invece, è in attesa della sentenza del 27 maggio prossimo sulla richiesta di patteggiamento a 3 anni e 4 mesi. In quella data verrà anche deciso se Vincenzo Trozzi potrà accedere al rito abbreviato.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, inchiesta Fira: 63 rinvii a giudizio

IlPescara è in caricamento