rotate-mobile
Cronaca

Pescara-Hvar: è tornata la Snav in città

Stamane il primo viaggio. L'assessore Cuzzi: "E' un bel segnale che Pescara riparta dall'economia del turismo. Ci impegneremo perché il collegamento non sia più a rischio"

E' stato un attracco senza problemi quello del catamarano Croazia Jet che ieri pomeriggio ha fatto il suo ingresso nel porto di Pescara.

"Un ritorno importante, dopo la pausa dovuta alle condizioni in cui versavano i fondali dell’infrastruttura cittadina - ha detto il vicesindaco Del Vecchio - reso possibile dalla Camera di Commercio di Pescara, alla quale va il ringraziamento dell’Amministrazione comunale e dalla Snav che ha creduto in un collegamento storico e importante fra la sponda pescarese e quella croata, che sembrava perduto".

Stamane c'è stato il primo viaggio, e il servizio sarà attivo fino alla prima settimana di settembre. Il Comune ha predisposto la logistica necessaria a rendere possibile i servizi di imbarco, a partire dalla navetta Gtm per il trasporto dei passeggeri dalla Stazione marittima all’imbarco e viceversa. E’ stato attivato anche il collegamento con il centro della città. Completata anche la segnaletica orizzontale e verticale, c’è poi l’intesa con Pescara Parcheggi per destinare due unità allo smistamento del traffico di auto da imbarcare.

Attiva ha ripulito l’intera area interessata dalle operazioni e posizionato cassonetti nuovi. Il Provveditorato alle Opere Pubbliche e la Capitaneria di Porto hanno provveduto a liberare anche il residuo cantiere servito per i lavori di dragaggio.

Il mezzo della Snav ieri ha raggiunto la banchina senza problemi con l’ausilio del pilota del Porto e oggi è partito con i suoi primi passeggeri (200) e autovetture (60) alla volta di Hvar e di Spalato. Il mezzo ha un potenziale di 800 posti passeggeri e 200 posti per autoveicoli. Info e orari su https://www.snav.it.

CUZZI - “La Snav che torna a partire dal porto di Pescara è un bel traguardo per la città e anche per il territorio regionale. Grazie al ripristino del collegamento Pescara riparte dall’economia del Turismo, attraverso i servizi e puntando ad esprimere in pieno il suo potenziale attrattivo. Dobbiamo ringraziare la Camera di Commercio che ha reso possibile questo ritorno, lo facciamo con la consapevolezza che ci attende un importante lavoro perché il collegamento diventi uno dei servizi garantiti sempre, senza correre il rischio di  sfumare di nuovo. Lavoreremo per consolidare traffici e relazioni con l’altra sponda dell’Adriatico, perché la Croazia è un’opportunità che non possiamo permetterci di perdere. Oltre alle radici storiche che legano le due rive dell’Adriatico, quella che abbiamo di fronte è una terra che ci è vicina anche per cultura, per obiettivi, per la tenacia di guardare avanti che ha la sua gente. Tutte queste qualità devono diventare chiavi per tenere aperta sempre la porta da e verso l’Est Europa e verso il Mediterraneo che questo collegamento rappresenta. Faremo di tutto per portarlo avanti e per restituire alla città anche un porto dove tutte le sue vocazioni si possano esprimere risollevando comparti economici in sofferenza, dal turismo, al commercio, all’industria collegata”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Hvar: è tornata la Snav in città

IlPescara è in caricamento