Cronaca Riviera Nord

Pescara: giovane omosessuale bacia il compagno e viene inseguito e minacciato

Grave episodio di omofobia ed intimidazione nei confronti di un giovane che giovedì sera si trovava lungo la riviera e dopo aver baciato il fidanzato per salutarlo è stato insultato, inseguito e minacciato

Brutto e grave episodio di omofobia giovedi sera a Pescara, lungo la riviera nord. Un giovane omosessuale ha salutato con un semplice bacio il proprio fidanzato e si è allontanato in bici per tornare a casa. In quel momento però due persone che si trovavano in auto lo hanno pesantamente insultato ma purtroppo la questione non si è chiusa lì. Lo hanno infatti inseguito e braccato rischiando più volte di tamponarlo, fino ad affiancarsi e ripetere nuovamente i gravi insulti.

Il giovane non è rientrato a casa per evitare che i due potessero conoscere il suo domicilio, e nel frattempo, come riferisce l'Arcigay Chieti, ha tentato di chiamare il 113 e la Questura senza ricevere però alcuna assistenza. Una volta riuscito a liberarsi dei due molestatori si è recato sia in Questura che dai Carabinieri che gli avrebbero risposto che non si configurava nessun reato da poter perseguire.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara: giovane omosessuale bacia il compagno e viene inseguito e minacciato

IlPescara è in caricamento