Cronaca Riviera Nord / Via Zara

Pescara, furti nelle abitazioni: un arresto ed una denuncia

Ancora un tentativo di furto sventato dalla Polizia a Pescara, ad opera di giovanissime rom spesso minorenni. Sabato gli agenti sono intervenuti in via Zara, dove hanno arrestato una serba e denunciato la sua complice

Nuovo tentativo di furto sventato dalla Polizia di Pescara.

Sabato infatti in via Zara, gli agenti sono intervenuti a seguito di una segnalazione riguardante due giovanissime rom che stavano forzando il portone di una casa.

Le due giovani hanno tentato la fuga ma sono state fermate dagli agenti che le hanno perquisite. Sotto i vestiti avevano numerosi attrezzi da scasso.Entrambe provenienti da un campo rom di Roma. Una di loro, essendo maggiorenne, è stata arrestata. L'altra ragazza è stata accompagnata in  una comunità.

La Polizia sottolinea come quest'estate sia notevolmente aumento il numero di furti di questo genere tentati o messi a segni da parte di giovanissime di etnia rom, spesso in stato di gravidanza che impedisce la detenzione.

Le ladre non fanno sopralluoghi prima dei furti, ma suonano ai citofoni o bussano ai portoni per accertarsi se qualcuno è in casa. A quel punto tentato di forzare la serratura. Spesso i proprietari favoriscono indirettamente questi furti, dimenticando di chiudere a chiave i portoni.

La Questura quindi chiede la massima collaborazione da parte dei cittadini per segnalare la presenza di persone sospette nei pressi delle abitazioni.

Dal 6 giugno sono quasi una ventina gli episodi segnalati dalla Questura, fra arresti e denunce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, furti nelle abitazioni: un arresto ed una denuncia

IlPescara è in caricamento