Pescara: fugge dal pronto soccorso e semina il caos in strada

Un giovane, in evidente stato confusionale, ha prima preso a pugni la porta di casa della fidanzata, e poi, dopo essere stato portato in ospedale, è fuggito seminudo dal pronto soccorso

Non si conoscono ancora i motivi per cui un giovane, nella giornata di ieri, ha seminato il caos prima nel pronto soccorso dell'Ospedale di Pescara, e poi nelle strade limitrofe alla struttura.

Inizialmente, il ragazzo era stato accompagnato in ospedale a seguito delle ferite e fratture riportate dopo aver colpito ripetutamente la porta di casa che poi si è scoperto essere della fidanzata.

I vetri in frantumi avevano convinto la volante che lo ha soccorso a portarlo subito in ospedale, dove il giovane era in attesa di essere medicato e curato.

Dopo pochi minuti però, c'è stata l'improvvisa fuga senza spiegazioni dalla struttura sanitaria: in evidente stato confusionale, seminudo, è corso in strada per allontanarsi velocemente, ma è stato seguito e ricondotto in ospedale dagli agenti di polizia di guardia che lo hanno nuovamente fermato davanti agli automobilisti e passanti incuriositi.

Non si conoscono ancora le cause di questo gesto, pare che dietro non ci sia una motivazione sentimentale, in quanto i rapporti con la fidanzata sembrano essere tranquilli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Incidente stradale mortale in Abruzzo, furgoncino si schianta contro il guard-rail: deceduta una persona

Torna su
IlPescara è in caricamento