menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara, foto e video pedopornografici: nuovo arresto per un 49enne

Nonostante il precedente arresto per lo stesso reato, per il quale era tornato subito libero, il 49enne disoccupato pescarese è tornato a creare e gestire un vero e proprio giro di foto e video di abusi su bambini anche piccolissimi

Non gli è bastato il primo arresto (per il quale però era tornato subito libero) ma ha subito ripreso la sua attività di divulgazione e condivisione di foto e video pedopornografici.

Torna in manette il 49enne disoccupato pescarese, arrestato ieri dalla Polizia Postale che già aveva condotto le indagini per la prima segnalazione, arrivata grazie ad un organismo internazionale che ha notato anomali download nella zona di Pescara di questo genere di materiale.

L'uomo, utilizzando lo stesso numero di telefono, aveva creato un gruppo Whatsapp dove aveva inserito una decina di persone con le quali condivideva foto e video di abusi compiuti anche su bambini piccolissimi, che non sarebbero secondo gli inquirenti riconducibili a bambini della zona.

Materiale che l'uomo cercava per ore e ore durante il giorno sul web e tramite smartphone, utilizzando identità e nick falsi sulle chat per cercare di carpire foto, filmati fingendosi una donna, un gay, o addirittura un bambino o un ragazzino.

Ora resta da capire se dallo scambio del materiale pedopornografico otteneva anche un profitto.

Il dirigente della Polizia Postale Abruzzo dott. Narciso ha lanciato un appello affinchè tutti i cittadini collaborino e siano vigili per segnalare situazioni anomale anche in contesti apparentemente normali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento