rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Centro

Pescara, usa figli come corrieri della droga: arrestata 43enne

Una 43enne di Pescara è stata arrestata ieri alla Stazione di Pescara dalla Squadra Mobile in quanto sorpresa in possesso di mezzo kg di eroina. La donna usava i figli minorenni come corrieri della droga

Utilizzava i figli minorenni come corrieri della droga, per trasportare ingenti quantità di stupefacenti esattamente come il marito, arrestato per lo stesso genere di reato qualche mese fa.

In manette è finita una 43enne di Pescara, Torsellini Licia, pregiudicata. Alle 21 di ieri sera la donna è scesa da un treno assieme alla figlia, camuffandosi con occhiali da sole e un cappellino. Gli agenti della Mobile però l'hanno notata e così hanno proceduto alla perquisizione, trovando nella sua borsa mezzo kg di eroina.

Ma non è tutto: fuori dalla Stazione è stato identificato il figlio 17enne della donna, che attendeva la sorella e la madre a bordo di uno scooter, pronto a ricevere il "pacco" da trasportare a destinazione.

La donna è la moglie di Antonio Carota, che il 24 ottobre fu arrestato in quanto sorpreso con oltre 1 kg di eroina in auto, mentre viaggiava assieme al figlio di 10 anni utilizzato per non destare sospetti in caso di un controllo.

Lo stupefacente sequestrato avrebbe potuto fruttare sul mercato oltre 30 mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, usa figli come corrieri della droga: arrestata 43enne

IlPescara è in caricamento