menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara, fermate tre baby ladre in via Raffaello

Stavano per compiere una raffica di furti in appartamento in via Raffaello, ma grazie all'intervento dei carabinieri sono state fermate ed arrestate. In manette tre nomadi pregiudicate. La più piccola ha 14 anni

I carabinieri del Nucleo Investigativo di Pescara hanno fermato ed arrestato tre giovani nomadi, pregiudicate provenienti da un campo di Roma, trovate in possesso di attrezzi da scasso per compiere furti.

Le baby ladre infatti, erano pronte per saccheggiare e rubare all'interno di alcuni appartamenti in via Raffaello, luogo in cui è avvenuto il fermo a seguito delle segnalazioni ricevute dai carabinieri da alcuni cittadini che le avevano notate aggirarsi con fare sospetto nella via.

Una delle ragazzine ha appena 14 anni, mentre la più "anziana", la 19enne Risteski Claudia è latitante per una pena di anni 2, mesi 5 e giorni 19 di reclusione da scontare per diversi furti messi a segno nel centro Italia. Nell'auto avevano tutto l'armamentario per compiere furti: un cacciavite della lunghezza di 50 cm, un paio di forbici, parti di contenitori in plastica comunemente utilizzate per la forzatura di serrature ed uno spadino, occultati nei rispettivi indumenti e posti sotto sequestro.

L'arrestata guidava anche senza patente. Ora si trova in carcere mentre le altre due sono state riaffidate ai genitori arrivati da Roma per recuperarle.

Grazie al pronto intervento dei militari pescaresi dunque è stata scongiurata una nuova raffica di furti in centro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento