rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Pescara, falsi poveri incassano 200 mila euro di assegni sociali: denunciati

Importante operazione della Guardia di Finanza di Pescara che ha denunciato 5 persone che hanno incassato per anni senza averne il diritto assegni sociali per una frode complessiva che supera i 200 mila euro

Hanno incassato per anni illecitamente assegni sociali fingendosi poveri o trasferendosi all'Estero dopo aver ottenuto l'approvazione da parte dell'INPS. Cinque persone sono state denunciate dalla Guardia di Finanza di Pescara per una frode che supera i 200 mila euro.

SI FINGE GIORNALISTA, ARRESTATO TRUFFATORE A PARIGI

Il meccanismo fraudolento agiva su due fronti: dopo aver richiesto l'assegno, alcuni dei denunciati si sono trasferiti immediatamente all'Estero, violando la norma che impone invece residenza fissa e stabile nel nostro Paese. L'altro sistema era quello di presentare false dichiarazioni dei redditi con importi sensibilmente inferiori ai redditi reali, per ottenere l'assegno. Ricordiamo che fra i requisiti occorre aver compiuto 65 anni ed avere oggettive difficoltà economiche. Parte delle somme incassate indebitamente sono state sequestrate sui conti dei denunciati, per una cifra pari a 40 mila euro. Inoltre è stata segnalata la frode all'INPS stessa che provvederà a revocare immediatamente l'assegno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, falsi poveri incassano 200 mila euro di assegni sociali: denunciati

IlPescara è in caricamento