Cronaca

Pescara, evasione fiscale da 3 milioni di euro: sequestrati beni ad un imprenditore

Ha evaso il fisco con la società che amministrava per oltre 3 milioni di euro di imposte, ma la Guardia di Finanza lo ha scoperto. Ora, è scattato il sequestro di conti correnti, depositi e libretti per 900 mila euro

Nuova maxi evasione fiscale scoperta dalla Guardia di Finanza di Pescara.

Un imprenditore pescarese, amministratore di un gruppo societario che opera anche fuori dall'Abruzzo, ha subito il sequestro preventivo di conti correnti, depositi e libretti per un valore complessivo di circa 900 mila euro.

Grazie alle indagini delle Fiamme Gialle, infatti, si è scoperto che la società aveva evasto il fisco per oltre 3 milioni di euro.

L'uomo, in qualità di amministratore, è stato denunciato. Erano due anni che le imposte non venivano versate. Il sequestro è scattato grazie alla norma introdotta nel 2008 che prevede la confisca per equivalente in caso di evasione fiscale e frodi ai danni dello Stato.

"Sempre più convinti che quello della “legalità fiscale” è un messaggio che deve passare attraverso i cittadini, le Fiamme Gialle pescaresi annunciano che continueranno ad effettuare una incisiva ed efficace azione di contrasto all’evasione ed all’elusione fiscale" ha detto il Colonnello Odorisio, Comandante Proviciale della Guardia di Finanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, evasione fiscale da 3 milioni di euro: sequestrati beni ad un imprenditore

IlPescara è in caricamento