rotate-mobile
Cronaca

Pescara, evade dai domiciliari: "Mi ero dimenticato", terzo arresto in tre giorni

Terzo arresto in tre giorni per Francesco Di Carmine, 34enne pescarese sorpreso fuori dalla propria abitazione nonostante gli arresti domiciliari imposti dopo le aggressioni portate a termine a Penne e a Pescara

Continua a far parlare di sè Francesco Di Carmine, il 34enne pescarese finito per tre volte in manette in due giorni.

Di Carmine, infatti, che si trovava ai domiciliari per l'aggressione avvenuta a Penne ai danni di medici, infermieri e carabinieri e per l'aggressione e il danneggiamento di ieri nella caserma dei carabinieri dei Colli, si è fatto beccare fuori di casa nonostante la misura restrittiva.

I carabinieri infatti erano andati a casa per prelevarlo in vista del processo per direttissima, ma quando hanno suonato alla porta si sono accorti che non c'era nessuno. Poco dopo è stato visto rientrare nella propria abitazione e quando è stato fermato si è giustificato dicendo di essere dimenticato di essere agli arresti.

Questa volta è finito in carcere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, evade dai domiciliari: "Mi ero dimenticato", terzo arresto in tre giorni

IlPescara è in caricamento